Indietro

ⓘ Cold Case Hammarskjöld




                                     

ⓘ Cold Case Hammarskjöld

Cold Case Hammarskjöld è un documentario del 2019, diretto dal filmmaker e giornalista danese Mads Brügger.

Il film tratta il caso, tuttora irrisolto, della morte del Segretario Generale dellONU Dag Hammarskjöld, avvenuta nel 1961 in un misterioso incidente aereo, mentre si trovava in missione nella Rodesia del Nord attuale Zambia. Il regista Mads Brügger indaga al caso affiancato dal giornalista svedese Göran Björkdahl, che nel 2011 con un articolo pubblicato su The Guardian sosteneva che laereo di Hammarskjöld fosse stato abbattuto dal pilota belga Jan van Risseghem. Il film propone, inoltre, una teoria complottista che ipotizza il coinvolgimento nellassassinio di una milizia segreta di mercenari attiva in Sudafrica, coinvolta in un piano di diffusione dellHIV in Africa, teoria questultima contestata dopo luscita del film da un articolo del New York Times.

Cold Case Hammarskjöld è stato presentato il 26 gennaio in concorso al Sundance Film Festival nella sezione World Cinema Documentary, vincendo il premio per la miglior regia. In Italia il film è stato presentato il 9 giugno al Biografilm Festival nel Concorso Internazionale, e in seguito il 30 agosto come evento fuori concorso alle Giornate degli Autori durante la 76ª Mostra internazionale darte cinematografica di Venezia. Il film è stato selezionato tra i tre finalisti del Premio Lux 2019, riconoscimento attribuito dal Parlamento europeo ad opere cinematografiche europee che si distinguono per la capacità di trattare temi rilevanti nel dibattito socio-politico e dunque di contribuire alla costruzione di una comune identità.

                                     

1. Trama

Mads Brügger lavora al fianco di Göran Björkdahl, che ricevette dal padre una placca di metallo perforata che credeva provenire dallAlbertina, laereo di Hammarskjöld, convinzione rivelatasi falsa. Insieme investigano la teoria secondo cui un piccolo jet sparò allAlbertina nei pressi di Ndola Zambia abbattendolo. Le nuove rivelazioni sviluppano uninvestigazione sulla morte di Hammarskjöld che pur senza pervenire a conclusione apre nuove piste. Nei pressi dellaeroporto di Ndola Brügger e Björkdahl individuano quello che si presume essere il sito in cui venne sotterrato il relitto dellAlbertina, e fanno un tentativo comico di portarlo alla luce con una pala, ma sono subito fermati dalle autorità locali, che non avevano concesso il permesso a procedere negli scavi.

Il film si sposta allora in Sudafrica, dove nel 1998 la Commissione per la verità e la riconciliazione, istituita nel 1995 per rivelare la verità dei fatti sullapartheid in Sudafrica, aveva rivelato un documento che delineava il piano dellassassinio di Hammarskjöld. Brügger e Björkdahl indagano, quindi, sulla SAIMR South African Institute for Maritime Research, lorganizzazione che aveva prodotto quel documento, e in particolare sul suo leader Keith Maxwell, che allepoca gestiva numerose cliniche mediche in Sudafrica, benché non fosse un dottore. Si ipotizza, quindi, che la SAIMR fosse una milizia segreta di mercenari operante sotto lordine MI-6 e la CIA, e che sia stata coinvolta nellassassinio di Hammarskjöld. Brügger e Björkdahl non riescono, tuttavia, a provare questa teoria, neppure recuperando la prima parte dellautobiografia finzionalizzata di Maxwell.

Lultima parte del film presenta due nuovi testimoni, che sostengono di essere ex-membri della SAIMR o stretti parenti. Questi testimoni confermano che la SAIMR era unorganizzazione clandestina di mercenari al soldo di potenze straniere. Sostengono, inoltre, che la SAIMR era al servizio dei suprematisti bianchi in Africa, e che organizzava operazioni per diffondere il virus dellHIV tra la popolazione di colore in Sudafrica e Mozambico attraverso le cliniche di Maxwell. Brügger e Björkdahl trovano allora la seconda parte dellautobiografia di Maxwell, che conferma il coinvolgimento della SAIMR nellassassinio di Hammarskjöld. Il primo testimone spiega anche il mistero della carta da gioco visibile in alcune foto del cadavere di Hammarskjöld nellinterno del colletto della giacca, che rappresenterebbe un codice interno usato dalla CIA.

                                     

2. Riconoscimenti

  • World Cinema Directing Award: Documentary
  • 2019 - Sundance Film Festival
  • Finalista
  • 2019 - Premio Lux
  • ARRI/OSRAM Award - Special Mention
  • 2019 - Filmfest München