Indietro

ⓘ Hana yori dango (serie televisiva)




Hana yori dango (serie televisiva)
                                     

ⓘ Hana yori dango (serie televisiva)

Hana yori dango è un dorama live action giapponese in 9 puntate mandato in onda sulla TBS nel 2005 con la partecipazione, tra gli altri, nel ruolo di protagonisti di Jun Matsumoto, Shun Oguri e Mao Inoue.

Si basa sullomonimo manga shōjo scritto da Yōko Kamio. Si tratta del terzo adattamento televisivo della storia, dopo il taiwanese Meteor Garden ed il suo sequel. Il successo ha poi portato ad una seconda stagione, Hana yori dango 2: Returns, e ad un film conclusivo, Hana yori dango Final.

                                     

1. Trama

La storia narra delle molteplici avventure occorse a Tsukushi Makino. Lei proviene da una famiglia della classe operaia; nonostante le notevoli difficoltà finanziarie grazie ai notevoli sacrifici congiunti da parte dei suoi genitori riesce ad entrar a far parte dell Eitoku Gakuen, istituzione elitaria dove studiano i figli delle famiglie più ricche e potenti del paese: ben al di sopra quindi delle originarie possibilità della famiglia da cui proviene Tsukushi. Obiettivo primario dei genitori della ragazza è quello di far sì che la figlia riesca a sposar uno dei cadetti di qualche clan importante. Sperano in tal modo di raccogliere i frutti di tutti gli sforzi precedentemente compiuti.

Tsukushi si trova a dover affrontare un impegno davvero duro: inizia a frequentar la 1ª classe superiore presso questo prestigioso istituto privato. Lei è laboriosa di natura, ed anche molto ambiziosa se è per questo, ma si ritrova ad esser in definitiva nientaltro che una studentessa povera e priva di mezzi in mezzo a tanti "signori": difatti viene subito considerata dagli altri come lortica della scuola tra i fiori più belli. AllEitoku si ritrova a studiar tutta la Meglio gioventù del Giappone, e di ciò Tsukushi dovrà presto rendersi conto.

Non passa davvero molto tempo prima che la ragazza prenda coscienza della natura superficiale e vuota dei compagni di studi. Nota che dietro la bella apparenza, i gioielli, le macchine di lusso e gli abiti firmati cè davvero molto poco daltro, se non addirittura niente. Si trova gettata in un universo totalmente alternativo ed estraneo rispetto a quello a cui era abituata, tutto fondato e misurato in base ai soldi che si posseggono: lei si sforza di esser allaltezza, ma. si sente fin dal primo giorno fuori posto, circondata comè da frotte di giovani benestanti snob. In questo scenario dostentazione, quello che meno riesce a mandar giù è la loro arroganza e superbia di ricchi viziati; cerca allora, per quanto gli è possibile, di starsene in disparte. Non riesce proprio ad adattarsi a questo stile di vita: non gli risulta affatto facile relazionarsi con loro, a causa della troppo ampia differenza di status sociale. Incapace comè dinstaurar rapporti di solidarietà coi nuovi compagni, si preclude completamente la possibilità di far nuove amicizie: in pratica è unisolata rispetto al gruppo, limitata comè dalla sua mancanza di conoscenze riguardanti gli argomenti più gettonati della sua classe, ovvero lultima vacanza alle Hawaii e la nuova collezione di moda primavera-estate.

Oltre a questi già gravi handicap di partenza, saggiunge in sovrappiù anche il problema costituito dai Flower Four, i cosiddetti F4: gruppetto composto da un playboy senza cuore, un mezzo malavitoso, un introverso malinconico e musone, ed un teppista violento. La scuola si trova in balia di questa banda. Belli, imperiosi e favolosamente ricchi, nessuno li osa sfidare: questi quattro, figli dei magnati più potenti di tutto il paese, per noia od antipatia si divertono a far il bello ed il cattivo tempo nella scuola, tormentando quelli che non stanno nelle loro grazie: fino a farli scappare rinunciando così al proseguimento degli studi in quellistituto.

Come è stato detto, unico desiderio di Tsukushi in mezzo a questo marasma dinsoddisfazione interiore rivestita di tanti bei colori, begli oggetti ed un conto cospicuo in banca, era quello di rimanere assolutamente invisibile. Tuttavia suo destino era quello dirrompere nelle vite degli F4. Una sua compagna di classe, Sanjo la prima ed unica con cui fosse riuscita ad instaurar un qualche rapporto umano un brutto giorno rovescia accidentalmente del succo darancia spruzzandone una goccia nella camicetta del capobanda dei quattro, un tal Tsukasa: Tsukushi prende le parti dellamica e la difende dallaggressione di Tsukasa. Ma chi mai ti credi dessere, bulletto da strapazzo? osa insultarlo; questa è unonta da lavare col cartellino rosso.

Il mattino seguente Tsukushi trova nel suo armadietto il segno del disprezzo universale, quello consegnato dagli F4 a chi osa ribellarsi al loro volere, ovvero il cartellino rosso con stampigliata la loro sigla. Si tratta dun ordine non pronunciato ma tassativo, che fa dello studente che lo riceve un paria che può venir in tal modo perseguitato da tutti. Conseguentemente la totalità degli studenti si rivolta da un giorno allaltro contro di lei. Tsukushi viene consegnata alla condanna ed al ripudio generale, bandita da ogni attività associativa con nessuno più che osi rivolgergli anche solo un accenno di saluto. Ma nonostante le ripetute vessazioni che gli giungono da tutti i lati, la ragazza si rifiuta categoricamente di cedere alle violenze diffuse ed andarsene.

In seguito Tsukasa arriverà a schiacciar per disprezzo la sua colazione da poveri amorevolmente preparata nel bentō dalla madre quella stessa mattina: leroina di questa storia allora scatta con orgoglio, rifila un pugno a Tsukushi mettendolo KO e gli dichiara apertamente guerra. Questa ritorsione inaspettata coglie di sorpresa il teppistello e fa sì che, ironia della sorte, finisca per innamorarsi di lei. Ma Tsukushi da parte sua non ci pensa proprio, anzi, se devessere sincera, a lei è subito piaciuto Rui, il solitario e più misterioso dei quattro. Verrà a tal proposito a conoscenza poco più tardi che Rui a sua volta nutre sentimenti romantici per la sua amica dinfanzia ed ora modella di fama internazionale, Shizuka.

Il corteggiamento da perfetto imbranato di Tsukasa nei confronti di Tsukushi è largomento e tema principale per tutto lo svolgersi della serie. Varie sfide e pericoli verranno a minacciar direttamente la loro relazione sentimentale, sbocciata un poco alla volta ma già inarrestabile soprattutto allinizio da parte di Tsukasa; compresi anche, da un certo momento in poi, i sentimenti più o meno vacillanti che Tsukushi nutre per Rui. Ma dovrà anche aver a che fare con linvidia ed il risentimento degli altri studenti del college, che si vedono così sorpassare di colpo nelle grazie degli F4 proprio da Tsukushi: in particolar modo da un gruppetto di 4 ragazze che si considerano le più cool ed appetibili dellambiente, delle vere e proprie yamato nadeshiko della situazione. Vi sarà poi una vecchia compagna dasilo di Tsukasa ossessionata da lui che arriverà a crear ulteriori problemi; altri ne sorgeranno al riguardo delle differenze incolmabili di classe tra i due. Abbiamo lanimosità ostile della madre del ragazzo nei confronti di questa plebea ; infine la natura esuberante e possessiva di Tsukasa che non lascia tregua a Tsukushi.

Questa prima stagione si conclude col giovane che, dopo aver donato come pegno damore una collana preziosa alla nostra eroina ed avergli quindi confessato apertamente tutto il suo amore, parte per New York.

                                     

2.1. Personaggi Protagonisti

  • Mao Inoue è Tsukushi Makino

Cerca di rimanere nel suo angolino in disparte. Vuol far passar velocemente e senza problemi i due anni di studi che le rimangono prima di conseguir la laurea. Si distingue dalla massa per la forte personalità, proprio come unerbaccia in mezzo ai fiori. Allinizio pensa che Tsukasa sia il più grande idiota che gli sia mai capitato dincontrare. e prende ogni giorno come fosse un regalo presentatogli dalla vita.

  • Jun Matsumoto è Tsukasa Domyoji

Erede del Domyoji World Finance Group. Tsukushi lo trasformerà dal viziato ed arrogante qual era in un normalissimo ragazzo innamorato. Ma il suo problema maggiore è che non pensa mai abbastanza prima dagire; lui difatti non sa ancora nulla sulle "cose damore", ed ha labitudine di risolver tutto con la violenza o lintimidazione. Ma la sua goffaggine quasi patetica verrà alla fine premiata.

  • Shun Oguri è Rui Hanazawa

Introspettivo e solitario, un provetto suonatore di violino. Miglior amico da sempre di Tsukasa, ha un debole per una modella di fama internazionale che lavora a Parigi: una conoscente di vecchia data, nei cui confronti nutre teneri sentimenti fin dallinfanzia. Il suo è di fatto il personaggio più complesso del gruppo; finirà col preoccuparsi molto della felicità di Tsukushi.

  • Shōta Matsuda è Sojiro Nishikado

Gli piace giocar coi cuori femminili, che utilizza e poi getta via per il solo gusto di vederli spezzati. Un impenitente playboy; sempre felice e ben disposto ad aver rapporti occasionali con molte donne contemporaneamente. anche se poi si verrà a sapere che un tempo era innamorato segretamente di unamica che ha finito per sposar suo fratello. Appassionato al rito della cerimonia del tè.

  • Tsuyoshi Abe è Akira Mimasaka

Appartenente ad una famiglia che ha legami oscuri con la yazuka. È un po il pacificatore del gruppo; preferisce le donne più grandi perché quelle della sua famiglia madre e due sorelle più giovani sono piuttosto infantili.

  • Saki Seto è Yuriko Asai
  • Megumi Sato è Sakurako Sanjou
  • Emiko Matsuoka è Minako Yamano
  • Aki Nishihara è Yuuki Matsuoka
  • Aki Fukada è Erika Ayuhara

Apparentemente unica amica sincera di Tsukushi. Per aiutarla la protagonista sinimica gli F4.

  • David Itō è Nishida
  • Mayumi Sada è Shizuka Toudou

Primo segretario della madre di Tsukasa.

  • Satoshi Tomiura è Susumu Makino
  • Takako Kato è Sachiyo Sengoku

Fratello minore di Tsukushi. Prova il massimo orgoglio nel fatto che la sorella frequenti lEitoku.

  • Susumu Kobayashi è Haruo Makino

Padre di Tsukushi.

  • Mako Ishino è Chieko Makino

Madre di Tsukushi

  • Nanako Matsushima è Tsubaki Domyoji

Sorella di Tsukasa. Prova unimmediata simpatia per Tsukushi.

  • Mariko Kaga è Kaede Dmyoji

Madre di Tsukasa, leader incontrastata e spietata della società di cui fa capo. Si trova a viaggiar spesso in giro per il mondo.

                                     

2.2. Personaggi Star ospiti

  • Kazuma Sano è Kimoto Takayuki ep. 1
  • Kaori Ikeda è Morioka Mizuki
  • Shotaro Suzuki ep. 9
  • Momoko Shibuya è una partecipante al TOJ ep. 8-9
  • Masei Nakayama è Terada Junji classe 2C
  • Kazue Ito è Yamanaka Minako
  • Yōko Mitsuya è laltra ragazza di Nakatsuka ep. 6-7
  • Takayuki Takuma ep. 4-9
  • Shunji Igarashi ep. 1
  • Tatsuya Gashuin ep. 4-5
  • Ayana Sakai è Kurimaki Ayano ep. 8-9
  • Tomohiro Kaku è Sawatari Shingo ep. 1
  • Kento Handa è Ryuji ep. 4-5
  • Shūgo Oshinari è Nakatsuka ep. 6-7
  • Kazuaki Hankaiep. 8-9
  • Tomoharu Hasegawa ep. 1
                                     

3. Temi affrontati

La complessità dellamore che sorge tra personaggi tanto divergenti rimane il tema principale durante tutto levolversi della vicenda. Ma ruota anche attorno a questioni sociali ed economiche allinterno duna grande città moderna: dei problemi che sempre sorgono quando qualcuno cerca di romper le tradizioni e norme più radicate, come le differenze di classe.

                                     

3.1. Temi affrontati Origine e significato del nome

Hana yori dango è un proverbio giapponese, un gioco di parole che si basa su un modo di dire comune del linguaggio: si può tradurre letteralmente come il miglior dango di fiori oppure è meglio mangiar dango che star a guardar i fiori. È un termine utilizzato per descrivere qualcuno che fa qualcosa non per nobili ed elevati scopi, bensì per denaro, cibo o piaceri carnali: vuol significar mettere i bisogni primari come il dango che son gnocchi o polpette di riso davanti allapparenza estetica, comè il guardar un bel fiore. È meglio insomma preferir qualcosa di utile come il pane qualcosa devanescente come i fiorellini colorati che crescono sui prati: la realtà pratica difatti impone che ci si debba occupare delle cose utili più di quelle effimere il cibo materiale sarebbe più importante di quello spirituale.

Comè duso nella tradizione giapponese, ogni anno allinizio della primavera vè lusanza dandar fuori città con tutta la famiglia per un picnic, assaporando il piacere quindi del dango, ed al contempo dello sbocciar dei ciliegi in fiore. Durante la contemplazione ammirata della bellezza struggente dei petali di ciliegio che riempiono gli alberi, si mangiano i dango e si beve sakè. La frase originale vuole quindi descrivere coloro che si lasciano abbandonare alla piacevolezza della natura, non per altri fini se non quelli estetici, trascorrendo il tempo a mangiar ed osservar imbambolati i ciliegi. Lautrice del manga ha cambiato però il carattere originale della parola dango per sostituirlo con quella che significa ragazzi -danshi che han la stessa pronunzia fonetica, creando in tal modo un gioco dassonanza, quasi una parodia: si ottiene allora sono meglio i ragazzi dei fiori oppure è meglio andar dietro ai ragazzi che star a guardar i fiori.