Indietro

ⓘ Dipartimento dellAlto Paraná




Dipartimento dellAlto Paraná
                                     

ⓘ Dipartimento dellAlto Paraná

Il dipartimento dellAlto Paraná confina a nord con il dipartimento di Canindeyú, a est con il Brasile e lArgentina, a sud con il dipartimento di Itapúa e ad ovest con i dipartimenti di Caaguazú e Caazapá.

Il territorio è prevalentemente pianeggiante o con bassissime colline. Il fiume principale è il Paraná che separa il dipartimento dallArgentina e dal Brasile. Il territorio è attraversato tra gli altri dal fiume Monday che sfociando nel Paraná dà origine a delle cascate.

                                     

1. Storia

Tra il XVI e il XVIII secolo lintero territorio del dipartimento rimase spopolato a causa delle continue incursioni dei bandeirantes; soltanto dopo la guerra della Triplice Alleanza il governo cominciò a vendere vasti appezzamenti allo scopo di favorirne lo sfruttamento agricolo e forestale. Soltanto negli anni sessanta, con la costruzione del ponte sul Paraná e, in seguito, con la costruzione del grande complesso idroelettrico di Itaipú, il dipartimento cominciò il suo vero sviluppo.

                                     

2. Il dipartimento

Il decreto 8494 del 1945 creò il dipartimento dellAlto Paraná, su porzioni di territorio che appartenevano ai dipartimenti di Itapúa e di San Pedro. Nel 1973 si designò come capoluogo la città di Presidente Stroessner, che nel 1989 cambiò il proprio nome in Ciudad del Este.

                                     

3. Economia

Lattività prevalente è lallevamento. Per quanto riguarda lagricoltura il dipartimento è il maggior produttore paraguaiano di soia. Sono coltivati anche grano, mais, girasoli, cotone e tapioca.

Il dipartimento e in particolare larea urbana del capoluogo sono una delle aree di sviluppo industriale principali del paese. In particolare vi si trovano numerose industrie alimentari e manifatturiere.

Turismo

Il dipartimento dispone di diverse attrattive, ma manca di adeguate infrastrutture per saperle sfruttare. La centrale idroelettrica di Itaipú riceve migliaia di visitatori, mentre limmenso lago artificiale da essa formato è sfruttato turisticamente solo nella sua sponda brasiliana. Tra le bellezze naturali del territorio spiccano le cascate del Monday, così come le riserve biologiche di Tati Yupí e Itabó, curate dalla Itaipú Binacional, la società che gestisce lomonimo complesso idroelettrico.

Anche gli utenti hanno cercato:

...
...
...